Per ricordare Anna Magnani

La straordinarietà delle cose che Anna Magnani ci ha lasciato si nota dall’impegno e dall’amore che l’associazione a lei dedicata le riserva ogni giorno. 

L’Associazione Amici di Anna Magnani, fondata dal romano classe ’82 Matteo Persica, oltre alla dedizione ci mette qualcosa in più: la grinta. Persica e i suoi collaboratori sono determinati a non lasciar cadere nel dimenticatoio e nel chiasso del presente un simbolo tanto forte quanto discreto non solo della romanità, non solo del neorealismo ma di un’intera nazione e di tutta la cinematografia non solo italiana. Il carattere fuori dal comune del talento, della figura, dell’immagine, dell’icona Anna Magnani con la sua forza, la sua passione e la sua vivacità si perpetua nelle tante iniziative che l’Associazione promuove per tenere in vita il ricordo e l’affetto per Anna.
La figura materna e dolce del suo viso, la bontà della sua voce, la risata contagiosa, sono cose che consciamente e anche inconsciamente ogni italiano si porta nel cuore. Anna ci ha accompagnato verso la rinascita della nostra arte e della nostra cultura dopo il ventennio fascista, ci ha fatto rispettare in tutto il mondo e ancora oggi è modello ed ispirazione per tantissimi attori, anche stranieri. È un po’ come se fossimo abituati ad averla sempre accanto, e proprio perché tutte le abitudini ci sembrano così normali, spesso ci dimentichiamo di quanto siano importanti.
La grandezza di Anna deve essere riconosciuta e Matteo Persica assieme ai collaboratori e agli “amici” più stretti, si impegna ogni giorno affinché non venga data per scontata l’unicità della figura dell’attrice, e che venga anzi celebrata nel miglior modo possibile. E per ottenere questo risultato come si può non passare attraverso un simbolo storico della città di Roma, proprio come lo era Anna: il Teatro Valle. Il leggendario teatro costruito nel 1727 ha rischiato la totale chiusura questa primavera, ma dallo scorso 14 giugno è occupato da lavoratrici e lavoratori dello spettacolo che si battono affinché il teatro rimanga pubblico come è sempre stato fin dalla costruzione. Non è un caso che l’Associazione Amici di Anna Magnani abbia scelto proprio questo teatro per la loro nuova battaglia.
Abbiamo intervistato proprio Matteo Persica, fondatore dell’Associazione, autore del primo libro dedicato interamente ad Anna e di prossima uscita, e sicuramente il portavoce più autorevole di questa celebrazione che passa attraverso tante sfide e tanto impegno.
Segue al link >>> 

Print Friendly, PDF & Email
Tagged ,